lunedì 20 settembre 2010

True Heroes



Philippe Coirzon non è un uomo come tutti.
Risulta privo degli arti inferiori e superiori, asportati a seguito di una violenta scossa elettrica ricevuta mentre smontava l'antenna di casa.
In poche parole gli mancano braccia e gambe.

Tuttavia questo non è bastato a demoralizzarlo.
Sul letto di ospedale, 16 anni fa, Philippe promise che avrebbe attraversato il canale della manica a nuoto (ovvero l'ampio tratto di mare che separa Gran Bretagna dalle coste Francesi).

Il 19 settembre 2010 Philippe ha mantenuto la sua promessa.
Partito da Folkestone, in G.B, alle 8 di sabato mattina, ha raggiunto il midi Francese alle 21,30 dopo una traversata di 21 miglia (1 miglio equivale a 1.609347 Km).

Ovviamente Philippe non si è alzato dal letto un bel giorno di settembre e si è buttato in mare pensando di farcela. Si è fatto costruire apposite protesi speciali che si adattassero a ciò che rimaneva dei suoi arti, ma sopratutto si è allenato negli ultimi due anni in modo intenso e costante.
Philippe ha due figli, sicurmente orgolgliosi di lui.
Philippe ha dimostrato che non conta quello che ti è sucesso, che la forza di volontà può tutto.

Philippe è un eroe.
Un vero eroe, non quei feticci in mutande che corrono dietro un pallone, che sono chiamati da crisalidi decerebrate "eroi" perchè hanno vinto una coppa con sopra un pallone d'orato.

Sono questi i veri eroi?
Non per me.

Nessun commento:

Posta un commento